Al via l'impegno green del Centro orafo il Tar per il Comune di Caserta

Al via l'impegno green del Centro orafo il Tarì per il Comune di Caserta

Sarà il Tarì, per i prossimi 3 anni, a prendersi cura del prestigioso spazio verde antistante lo storico palazzo Acquaviva, sede della Questura e Prefettura di Caserta. Il Presidente del Centro Orafo Vincenzo Giannotti ha firmato la convenzione di affidamento dell’area verde comunale, alla presenza del Sindaco di Caserta Carlo Marino e dell’Assessore al Patrimonio Annamaria Sadutto.

“Sono particolarmente felice di questa iniziativa – ha dichiarato il Sindaco Carlo Marino –, che non risponde semplicemente alla esigenza di valorizzare un giardino storico, la cui eleganza rappresenta un importante biglietto da visita per la città. L’accordo di oggi esprime infatti la solida integrazione del tessuto cittadino con il mondo imprenditoriale, attraverso il coinvolgimento di una delle realtà di maggior prestigio della Provincia, che oggi si impegna a rafforzare concretamente il già importante legame con Caserta”.

“L’opportunità di offrire un servizio alla città, nel luogo che meglio rappresenta le sue istituzioni  - dichiara il Presidente Giannotti -, rappresenta un segnale forte dell’impegno del Tarì a sostenere sempre più in futuro tematiche di sostenibilità e di valorizzazione della coesione sociale e territoriale. Questo impegno si somma a quanto, da oltre 25 anni, il nostro Centro realizza anche nel campo della formazione dei giovani, nella promozione del territorio e nella valorizzazione del patrimonio culturale in cui si identifica il mondo della Gioielleria”. 

I primi interventi di cura dell’ampio spazio verde da parte del Tarì sono previsti già nei prossimi giorni.