Si ferma il commercio, ma non si ferma il Tar

Si ferma il commercio, ma non si ferma il Tarì
 
Il Consiglio di Amministrazione de Il Tarì, ha deciso, in ottemperanza alle disposizioni contenute nel DPCM 11 marzo 2020, di assumere un atteggiamento responsabile adottando indifferibili provvedimenti per la salvaguardia e la tutela della salute dei Soci, delle Aziende Insediate, di tutti i nostri collaboratori e degli utenti a qualsiasi titolo del Centro.
 
Ed è per tali motivazioni che il Consiglio di Amministrazione, suo malgrado, ha deciso di sospendere l'ingresso dei clienti dettaglianti all'interno del Centro. Solo i soci potranno avere accesso alle loro proprietà esclusive, ottemperando alle direttive del DPCM 11 marzo 2020.
 
Si ferma il commercio, ma non si ferma Il Tarì. Un presidio permanente garantirà ai soci e alle aziende insediate tutti i servizi essenziali, in primis la sicurezza.
 
Nel frattempo, in conformità, alle direttive della Presidenza del Consiglio dei Ministri, saranno riorganizzate le aree funzionali, ponendo in ferie e/o in permesso i lavoratori che svolgono attività che in questo delicato frangente non sono ineludibili. Le aree ristorative del Centro - inclusi i servizi di somministrazione di bevande erogati presso il bar – resteranno chiuse.