Il Tari' presenta il progetto di rilancio Next

Da Preziosa Magazine del 1 luglio 2019

Nuovo assetto strategico per Il centro orafo campano che si avvia a diventare HUB internazionale della distribuzione

 

Tar_Vincenzo-Giannotti-min-min

Vincenzo Giannotti

Il consiglio di amministrazione del Tarì, presieduto da Vincenzo Giannotti,  ha presentato il progetto Tarì Next, in occasione dell’assemblea dei soci per l’approvazione del Bilancio 2018. Il piano di rilancio del centro orafo campano promuoverà il rinnovamento dell’ Immagine aziendale del Tarì nel settore e rimodellerà i suoi obiettivi e le strategie a breve e lungo termine per rispondere adeguatamente alle nuove esigenze del mercato italiano ed estero.

Il Presidente Vincenzo Giannotti ha espresso profonda soddisfazione e fiducia nel progetto: “Come Consiglio di Amministrazione, che io mi onoro di presiedere, sentiamo fortissima l’esigenza di mettere in campo una serie di azioni, interne ed esterne che, da un lato, consentano alla nostra Organizzazione una riconfigurazione ed un’accelerazione rispetto alle esigenze espresse dal mercato e, dall’altro, ci permettano di cogliere quelle opportunità che il grande cambiamento di scenario in atto – a livello nazionale ed internazionale –  potrebbero a breve sottoporci come possibili ipotesi di sviluppo.”

Corrado Facco

L’”Executive Summary” del piano di lavoro è stato disegnato in collaborazione con Corrado Facco, consulente di strategia di Business, nonché  profondo conoscitore del mercato internazionale  del gioiello. “L’obiettivo del piano – che peraltro ha già  trovato avvio in questi giorni – continua Giannotti – è  declinato in azioni molto concrete su base pluriennale, e vuole essere una risposta di rilancio vero della nostra Realtà, candidandoci a ricoprire, come TARÌ, un ruolo di attore protagonista sul territorio locale e nazionale.”

Quattro le aree di interventi su cui sarà focalizzata l’attività di change management del futuro prossimo: organizzazione, assetto societario, core business e new business.

Saranno potenziate le sinergie operative tra le aree marketing, comunicazione ed education. L’organizzazione beneficerà di uno snellimento del flow dei processi e si doterà di sistemi di controllo di gestione più moderni ed efficienti con un cruscotto di valutazione delle performances.

Altro obiettivo per il centro Orafo sarà quello di interpretare un nuovo ruolo nel contesto della filiera del gioiello acquisendo un posizionamento ben definito sia come Hub internazionale della distribuzione, sia come interlocutore privilegiato di istituzioni e federazioni rappresentative del settore, un business provider, in grado di gestire efficacemente domanda e offerta del mercato di riferimento. In continuità con le sinergie già in essere, principali  interlocutori del centro Orafo di Marcianise,  saranno Federorafi, per la  loro rappresentatività nell’ ambito della produzione, Federpreziosi, per il commercio al dettaglio e  VicenzaOro,  quale fiera di riferimento della gioielleria italiana.

“La scelta del Consiglio di Amministrazione, è stata quindi, – conclude il presidente Giannotti- quella di guardare al prossimo futuro con intraprendenza, e con la consapevolezza che la crescita passi soprattutto tramite scelte innovative, determinate da un nuovo approccio. Del resto le nostre basi di partenza sono quelle solide del know how, della tradizione e dei valori, su cui disegnare nuovi possibili percorsi di crescita è possibile, rendendo ancora più efficiente, efficace e performante la “macchina organizzativa” che oggi gestisce il Tarì.”

Leggi su Preziosa Magazine